I nove oggetti che non devono mai mancare in un viaggio in treno.

Avete mai pensato di sostituire il viaggio aereo con quello su rotaie?  Personalmente adoro viaggiare in treno basta comprare il biglietto, accomodarsi e lo spettacolo inizia. Si può godere di un’ampio panorama, si può leggere, ascoltare musica, incontrare gente nuova, scrivere e anche lavorare. Nessun problema di check-in del bagaglio e si arriva quasi sempre nel centro città.  Ci sono viaggi, quelli che attraversano l’Italia da nord a sud, per esempio, che offrono scenari irripetibili, offerti attraverso il finestrino.

Questo perché spesso, la ferrovia, soprattutto quella costiera, è posizionata in zone che, in altri modi, non sarebbero raggiungibili e, dunque, un viaggio in treno è un’occasione unica per godere di certi spettacoli naturali. Certo il viaggio è lungo e può essere utile pianificare alcune attività per far passare il tempo.

 

 

Italo ci propone un simpatico promemoria con i nove oggetti che non devono mai mancare quando si viaggia in treno.

Possiamo iniziare da un bel zainetto comodo e capiente, per contenere tutto il necessario per un viaggio piacevole.  Un lettore di mp3 portatile o un i-pod con cui potremo ascoltare la nostra musica preferita,  meglio preparare in anticipo la playlist preferita, con autori e brani musicali. Dotatevi di auricolari per non disturbare gli altri passeggeri e sopratutto per non essere disturbati. Non dimenticate il caricabatterie...perchè a cosa  serve il cellulare se ti si scarica la batteria?

Leggere durante il viaggio  rilassa, l’idea di portare  un buon libro potrebbe essere la soluzione ideale. Il testo varia a seconda della durata del viaggio. Insomma, evita i tomi di cento volumi e prova a leggere piccoli romanzi (piccoli per numero di pagine). Se, infine, hai finito tutta la musica, i libri ed i film, qualche rivista non impegnativa potrebbe distrarti per gli ultimi istanti di viaggio. Anche il sudoku e il cruciverba sono ottimi passatempi e mantengono la mente allenata.

Se siete accompagnati da amici e conoscenti si possono utilizzare degli “antichi” passatempi un po’ in disuso quali giochi da tavola, ma ricordatevi di prenotare i posti intorno ad un tavolino.
Una bottiglia d’acqua non deve mai mancare, ma se proprio l’avete dimenticata..no problem, sul treno ci sono le macchinette self service.

Non dimenticate di socializzare, siamo sempre così immersi in attività individuali che, a volte, sarebbe il caso di guardarsi intorno e interagire con l’ambiente. In questo caso portare un dizionario, scambiare una conservazione col vicino di posto, in treno, può essere molto stimolante ed arricchente, senza contare che alcuni grandi amori sono nati proprio durante un viaggio in treno!

Ora siete pronti per partire… verso dove? Beh, c’è solo l’imbarazzo della scelta: sul suo magazine Italo ci propone dei fantastici itinerari, come L’Orto Botanico di Padova: oasi di biodiversità curata dalla storica università cittadina e descritta in tutta la sua bellezza persino da Goethe. Buon Viaggio!

 

Share

12 pensieri su “I nove oggetti che non devono mai mancare in un viaggio in treno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.