Capelli, 4 strategie salva colore

Rosse, bionde, brune: per le chiome si avvicina un periodo difficile. Sole, mare, sabbia non sono certo gli alleati di bellezza per una chioma lucente. Assumono sfumature improbabili e perdono luminosità. Iniziano i primi week end al mare o delle vere e proprie vacanze, l’appuntamento dal parrucchiere diventa indispensabile prima di partire. C’è chi aggiunge qualche riflesso biondo per avere subito un’aria da vacanza e chi, invece, fa il ritocco al colore anche se la disidratazione e lo sbiadimento delle chiome è quasi scontato.  Ecco 4 rimedi facili da mettere in pratica:

 

Vai di Cowash

Se al mare senti la necessità da fare lo shampoo anche tutti i giorni (è vero: l’acqua da sola non elimina bene sabbia e sale) copia dalle star, esempio Gwyneth Paltrow usa un conditioner per lavare la chioma: è meno aggressivo e pulisce con dolcezza. Scegli però la formula più adatta ai tuoi capelli. Non deve contenere parabeni, solfati e alcol, così sei sicura che non sbiadiscono la tinta. la chioma dopo una giornata al sole risulterà soffice e vaporosa e i riflessi luminosi.

Bagna la testa

Non buttarti in piscina o al mare se prima non hai inumidito bene le ciocche dalla radice alle punte con acqua dolce. Un gesto semplice e apparentemente banale che però serve. I capelli bagnati, infatti, assorbono molto meno sale e cloro. Dopo la nuotata ricordati comunque di ripetere il risciacquo. I cristalli di sale che si depositano sul fusto capillare funzionano come dei piccoli specchi che sotto il sole aumentano gli effetti disidratanti del sale.

Proteggi con il cocco

Proteggere i capelli con l’olio di cocco è sicuramente un’ottima idea. Ha un Spf naturale intorno al 6, basso per la pelle ma sufficiente per proteggere le chiome dagli Uv a bordo piscina. Inoltre è un ottimo trattamento idratante antiaridità. Così la sera dopo la doccia non rischi di avere capelli stopposi e ribelli.

Usa il bicarbonato

I colpi di luce o colori chiari tendenti al biondo dopo tanti bagni in piscina tendono ad assumere una sfumatura verdognola, non è colpa del cloro. A rovinare le sfumature di biondo sarebbero i metalli ossidati presenti nelle soluzioni che vengono utilizzate per pulire le vasche, sopratutto il rame. Per rimediare puoi provare ad utilizzare il bicarbonato di sodio. Aggiungilo al tuo shampoo abituale (ne basta un cucchiaio) e lava i capelli come al solito. Il bicarbonato favorisce il distacco delle microparticelle minerali, restituendoti dopo qualche lavaggio il colore originale.

Share