5 mete alternative

5 mete alternative per un’estate indimenticabile

L’estate si avvicina e c’è ancora tutto il tempo per decidere la vacanza più adatta alle proprie esigenze. Il mare è sempre un must per ricaricare le energie, ma non è facile trovare nuovi spunti per goderselo in modo alternativo.

Click&Boat, la piattaforma online leader nel noleggio di barche a vela, yacht, motoscafi e houseboat, con 4.000 imbarcazioni disponibili solo in Italia, e una community di viaggiatori formata da oltre 300.000 persone, ha stilato, grazie all’esperienza dei suoi skipper, la lista definitiva per una vacanza fuori dai soliti schemi. Dalla spiaggia che cambia forma alla festa più pazza della Spagna, passando per una chiesa in mezzo al mare, fino al sole di mezzanotte, ecco tutti i segreti delle località assolutamente da esplorare in questo 2019.

 

5 mete alternative

Malaga – Spagna

A metà agosto a Malaga, una delle perle della Costa del Sol, si tiene l’evento estivo più famoso e travolgente di tutta l’Andalusia: la Feria del Malaga, chiamata anche Gran Fiesta del Verano, ovvero Gran Festa dell’Estate. Per una settimana (quest’anno dal 15 al 24 agosto) nelle strade e nelle spiagge della città i malagueños si scatenano nei più sfrenati festeggiamenti. Ce n’è davvero per tutti i gusti: balli tradizionali, musica dal vivo, degustazioni di tapas, corride, sfilate, concerti rock e pop e spettacoli pirotecnici. Non resta che immergersi, dalla tarda mattinata fino alle prime luci dell’alba, in questa incredibile atmosfera fatta di luci, colori e suoni.

Ovviamente Malaga è anche un punto strategico da dove salpare, magari a bordo di un catamarano a noleggio, per scoprire lo splendido scenario costiero.

La baia di Kotor – Montenegro

Speroni di roccia che sorgono direttamente dalle acque di un azzurro opalino fanno da cornice al paesaggio selvaggio della baia di Kotor, nota alle persone del posto come Boka Kotorska o solo Boka (dall’italiano ‘bocca’). Le numerose insenature che la compongono, dalla lussureggiante vegetazione, hanno incantato nei secoli i viaggiatori ed ispirato alcuni dei più celebri poeti come Lord Byron, innamorato di questa regione.

Il consiglio è quello di navigare attraverso la baia: da Herceg Novi, antica cittadina situata all’estremità occidentale, a Perast, caratterizzata dall’eleganza e dall’architettura di un avamposto veneziano da dove si può raggiungere la piccola isola dove sorge la chiesa di Nostra Signora delle Rocce. Per giungere infine a sud, sulla penisola di Luštica, celebre per le sue spiagge remote e bucolici oliveti ma anche ricca di gallerie d’arte, chiese e monasteri.

 

5 mete alternative

Isole Aland – Finlandia

Situate al confine tra il Mar Baltico e il Golfo di Botnia, le Isole Aland sono un gioiello ancora poco conosciuto. Da Dalsbruk si raggiunge in barca il porto di Mariehamn, la città principale dell’isola Fasta, la più grande dell’arcipelago. In alternativa è possibile partire anche da Stoccolma. Qui la parola d’ordine è relax: una passeggiata a piedi è il modo migliore di godersi questa deliziosa cittadina costiera, con le sue tipiche casette di legno e i suoi caffè dai quali ammirare lo splendido panorama.. Se volete invece allontanarvi da tutto e da tutti, l’isoletta di Kökar è quella che fa per voi. Qui potrete anche divertirvi ad esplorare i resti di un antico monastero francescano. Gli amanti delle attività all’aria aperta si troveranno in paradiso: tra escursioni in bicicletta, gite in kayak e partite a golf in uno dei tre campi presenti nell’arcipelago, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Cosa rende tutto questo ancora più magico? Ovvio, il sole di mezzanotte: nel periodo estivo infatti c’è luce fino a notte inoltrata.

Brac – Croazia

In passato nota come Isola della Brazza, Brac è l’isola più grande della Dalmazia. Posizionata di fronte alla città di Spalato, è lunga 175 km ed è ricca di calette da sogno. Impossibile non nominare subito la spiaggia di Zlatni Rat, una vera meraviglia della natura. Situata vicino a Bol, la città costiera più antica dell’isola, è conosciuta anche come “spiaggia del corno d’oro” ed è formata da una lingua di sabbia e piccoli ciottoli che per oltre 400 metri si allungano nel mare turchese. La particolarità risiede nel fatto che la “punta” del corno modifica costantemente la sua forma a seconda dei venti, delle maree e dei diversi momenti della giornata. Un danza continua tra terra e mare che è sicuramente emozionante ammirare dalla propria imbarcazione.

Per gli amanti delle immersioni consigliatissima la baia di Lucice situata a Sud-Est dell’isola, vicino a Milna. Imperdibili anche le spiagge di Murvica, con la famosa Caverna del Drago, e di Lovercina, che nella sua sabbia racchiude le fondamenta di una antica villa romana di campagna.

Marmaris – Turchia

Un piccolo angolo di paradiso nel Sud-Ovest della Turchia: ecco Marmaris, cittadina che sorge nell’esatto punto d’incontro tra Egeo e Mediterraneo, in un porto naturale di grande bellezza. Le colline circostanti, ricoperte da fitte foreste di pini, platani e “günlük” (un albero tipico della regione, unico al mondo), regalano una vista davvero suggestiva.

Una località che si adatta a tutte le tipologie di vacanza: celebre per la sua vivace vita notturna, la più stravagante dell’intera costa, presenta anche zone immerse nella natura, dove è possibile visitare villaggi tradizionali e godersi spiagge incontaminate.

Tanti gli itinerari che è possibile percorrere in barca partendo da Marmaris: verso Est, passando Ekincik e il delta del fiume Dalyan dove si trova la celebrespiaggia Iztuzu, fino ad approdare nella superba baia di Fethiye, nominata nella storia come “la vergine della patria della luce”. Se invece si sceglie di andare a Ovest si passa da Bozburun e ci si spinge fino al pittoresco golfo di Datca, perfetto per chi cerca una pausa di puro relax, lontano dalla folla.

Fonte ed immagini: Click&Boat

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.