10 mete imperdibili mese di giugno

Viaggiare a giugno: 10 mete di mare imperdibili

La prima abbronzatura, i primi bagni al mare, i primi trekking tra foreste e manti erbosi: per i viaggiatori che non amano spostarsi in alta stagione e che vogliono evitare lunghe code in autostrada, le alte temperature o file all’ingresso dei musei, giugno è il mese perfetto per concedersi qualche giorno di ferie, programmando un weekend fuori porta o la vacanza dei propri sogni.

Da Numana per chi ama esplorare resti storici, al Salento per chi desidera un viaggio all’insegna dell’enogastronomia: Volagratis.com ha stilato la Top 10 delle mete di mare italiane più adatte per viaggiare a giugno, contenendo le spese ma senza rinunciare a storia, natura e relax.

 

10 mete per il mese di giugno
Numana

Numana: mare e archeologia

Chi ama l’archeologia e desidera scoprire il passato della Penisola, tra le mete imperdibili c’è Numana: la cittadina della Riviera del Conero, non soltanto vanta un litorale Bandiera Blu, ma anche un passato antico, testimoniato dai reperti conservati nel Museo Archeologico cittadino, l’Antiquarium. Tra i ritrovamenti, è possibile ammirare la tomba della principessa picena che comprende un ricco corredo funerario, inclusi una biga e un calesse.

Palinuro: mare e grotte

Nel Parco Nazionale del Cilento, Palinuro è una vera e propria perla grazie alle grotte marine del Capo omonimo, meraviglie naturalistiche accessibili solo da mare. Mentre la Grotta Azzurra è caratterizzata dal colore azzurro brillante dovuto alla presenza di un sifone subacqueo che sbuca sul lato opposto di punta della Quaglia, la Grotta delle Ossa vanta la presenza, al suo interno, di ossa di animali preistorici. Si incontrano poi – tra le altre – la Grotta del Sangue, dalle pareti color rosso sangue rappreso, e la Grotta dei Monaci, dove si sviluppano formazioni stalagmitiche di colore marrone scuro, che richiamano nelle forme i monaci in preghiera.

Tropea: mare e sport

Il modo migliore per godere del mare cristallino di Tropea, dove i fondali sono ricchi di flora e di fauna, è indossare una muta da sub e prendere parte alle escursioni in barca con immersioni guidate. Per chi invece preferisce fare sport in superficie, a Tropea si può “volare” sulle acque cristalline con il Flyboard, sport estremo divertente da praticare con una macchina che, collegata ad una moto d’acqua dalla quale riceve potenza, permette la propulsione sott’acqua e in aria.

 San Vito Lo Capo: mare e climbing 

Arrampicarsi vista mare? San Vito Lo Capo, nella Sicilia occidentale, troverete uno dei più grandi comprensori d’arrampicata del sud Italia: alte falesie attrezzate per l’arrampicata sportiva, come quelle di Cala Mancina, con le pareti a picco che richiamano appassionati dall’Italia e dall’estero e che permettono di godere contemporaneamente del mare e della montagna.

Policoro: mare e birdwatching

Mare e natura sono il binomio perfetto per Policoro, meta dove non soltanto riscoprire le testimonianze storiche custodite nel Museo Archeologico della Sirtide, ma anche fare birdwatching all’interno dell’oasi WWF Policoro Hearklea, nella Riserva naturale orientata Bosco Pantano di Policoro. Si tratta di uno degli ultimi boschi allagati costieri del nostro paese, area di sosta per numerosi uccelli migratori.

 

10 mete imperdibili mese di giugno
Policoro

Golfo di Orosei: mare e barca 

Un complesso naturalistico che si estende per oltre 40 km: è il Golfo di Orosei, che vanta un litorale con insenature e spiagge di finissima sabbia da raggiungere in barca, per vivere le acque cristalline in tutta la loro bellezza. Tra i gioielli naturali del golfo spiccano le incontaminate Cala Gabbiani e Cala Biriol, mentre da Cala Gonon si raggiunge la Grotta del Bue Marino, così chiamata perché qui un tempo si rifugiavano le foche monache.

Cesenatico: mare e famiglia

Per chi parte con la famiglia nel mese di giugno, Cesenatico è la destinazione perfetta: non soltanto spiagge attrezzate con giochi, ma anche nursery e animazione dedicate ai più piccoli. Da non perdere una visita al particolarissimo Museo della Marineria di Cesenatico: unico in Italia, comprende anche una Sezione Galleggiante con undici barche in acqua complete di vele che in estate vengono issate giornalmente, e una Sezione Navigante con tre barche mantenute operative per conservare anche il “patrimonio intangibile” delle antiche pratiche di navigazione.

Lampedusa: mare e tartarughe

Acque poco profonde e vivace viva marina rendono Lampedusa una delle più note tra le isole Pelagie: ospita la riserva naturale, all’interno della quale si trova l’Isola dei Conigli, dove le tartarughe marine Caretta Caretta sono solite deporre le uova nel periodo estivo. Da visitare, il Centro Soccorso delle tartarughe dove vengono curati tartarughe e altri animali marini feriti a causa delle attività antropiche in mare.

Isola d’Elba: mare e trekking

Con le pinne e le scarpe da trekking: mare e montagna trovano il connubio perfetto splendida all’Isola d’Elba, dove suggestive spiagge bianche condividono la bellezza con i sentieri del Monte Capanne, che consentono di raggiungere la vetta più alta dell’isola. Tra incontri faunistici e macchia mediterranea, l’ascesa al monte Capanne permette di godere di un’incredibile vista dell’Elba e dell’intero arcipelago.

Salento: mare e vino

Il Sud Italia regala non soltanto spiagge dalla sabbia bianca, borghi caratterizzati dagli affascinanti trulli, città dalle architetture cesellate e traforate, ma anche la più alta concentrazione di vini DOC della Puglia. Una destinazione perfetta per chi ama viaggiare alla scoperta di profumi e sapori locali.

 

Fonte ed immagini: Volagratis.com

 

Share