Il tatuaggio delle sopracciglia, cos’è e come si effettua

Il tatuaggio delle sopracciglia è una tecnica di trucco semi permanente anche detta micro pigmentazione, che simula la direzione di crescita del pelo per un effetto che sia simile a quello delle vere sopracciglia.

Un buon tatuaggio delle sopracciglia deve essere naturale, quasi impercettibile, se non da un occhio molto esperto. Oggi le tecniche più nuove di micro pigmentazione simulano la direzione di crescita del pelo, rendendo gli effetti molto vicini alle vere sopracciglia.

La dermo pigmentazione è una tecnica prettamente estetica di pigmentazione dell’epidermide, del tutto simile ad un tatuaggio, che si esegue tramite l’introduzione di micro pigmenti minerali e quindi senza alcun pericolo o controindicazione per la nostra pelle, nello strato superficiale dell’epidermide, con uno o più aghi montati su di un apposito macchinario.

 

Cosa si intende per tatuaggio delle sopracciglia?

La prima cosa da chiarire è che il termine “tatuaggio” è improprio. Per quanto infatti le sopracciglia vengano disegnate da uno specialista con un apposito strumento che inietta l’inchiostro sotto la pelle (il dermografo), il risultato non dura per sempre, ma scompare dopo 12 o 18 mesi.
D’altro canto, gli addetti ai lavori sconsigliano di ricorrere al tatuaggio permanente delle sopracciglia, perché con l’avanzare dell’età i tessuti cedono e il rischio è di ritrovarsi con una forma ingestibile.
La maggior parte delle persone che richiedono il tatuaggio sopracciglia presenta differenti problematiche: sopracciglia totalmente asimmetriche, partenza errata, coda esterna tronca, o picco interno non abbastanza accentuato, diradamento più o meno evidente, zone parzialmente o completamente glabre createsi magari a causa di terapie mediche o presenza di esiti cicatriziali da minimizzare.
Se avete le sopracciglia molto sottili o rade, corte o con dei “buchi” dove i peli non crescono più a causa di un eccessivo uso della pinzetta e non avete voglia o tempo di “correggerle” ogni volta con la matita e il make up, potete valutare di ricorrere al tatuaggio delle sopracciglia.

Ma come funziona?

L’operatore comincia definendo le sopracciglia con una pinzetta per poi passare al progetto, che verrà realizzato grazie ad uno strumento sterile e utilizzando lo stesso colore del tatuaggio, che resterà in superficie, quindi potrebbe risultare un po’ più scuro dell’effetto finale.
Poi traccerà poi dei piccoli tratti che faranno da guida e applicherà sulla zona da trattare una pomata anestetica mezz’ora prima di cominciare e verrà poi inserito il pigmento nello strato superiore del derma grazie ad un ago vibrante, che rilascerà una piccola goccia di pigmento all’interno del foro che è stato praticato.
Il tatuaggio semi permanente infatti dura da 12 a 18 mesi e richiede minimi ritocchi. Diversamente dal make up tradizionale, inoltre, quello semi permanente non teme caldo, umidità, sudore e bagni al mare e in piscina: le sopracciglia sono sempre in ordine e perfettamente definite.
Credit immagini: Google – #ad
Share