camping

Vacanze in campeggio: consigli ed idee

Le vacanze all’aria aperta sono sempre state di moda e torna in auge il campeggio. Adesso però si chiama “glamping” e unisce l’avventura all’aria aperta con le comodità di tende dotate di ogni confort, sempre se il budget ve lo permette. Per me l’anno scorso è stata la prima avventura in campeggio: “Perchè no!” Mi sono detta!! Via pronta per una nuova avventura senza sapere bene cosa mi aspettava. E’ stata una bella esperienza con qualche piccolo intoppo che avrei potuto evitare se avessi saputo……

LA TENDA GIUSTA

Prima di tutto scegliere la tenda giusta che deve variare a seconda del numero di persone. Se sei in coppia, compra una tenda da quattro posti: la capacità dovrebbe superare di almeno due unità il numero degli occupanti. Inoltre scegli un modello con finestra, per areare l’interno, non avete idea di come risulti soffocante una tenda con poca aerazione…magari quando batte il sole!!!

Prima di partire ricordati di collaudare la zip che apre il varco dell’ingresso: la sua rottura è una degli inconveniente più temuti. Altra precauzione: controlla che il fondo della tenda sia resistente e senza abrasioni o piccoli tagli, per evitare che si buchi a contatto con il suolo. meglio se ti procuri un telo cerato da stendere sul terreno prima di montare la tenda.

Oltre la tenda anche la meta può fare la differenza. Prima di partire informatevi con attenzione sulla destinazione e su tutti i servizi offerti. I modi sono tanti: l’esperienza dei conoscenti, siti web specializzati, community di viaggiatori e recensioni.

SE VIAGGIATE IN CAMPER

In camper c’è qualche comodità in più rispetto alla tenda. È un mezzo perfetto per le famiglie con bambini: puoi portarti tutto l’occorrente se sono molto piccoli, puoi cucinare per loro e fermarti a mangiare/dormire quando ne hanno bisogno. È una casa su 4 ruote a tutti gli effetti ed è un ottimo modo di viaggiare per lunghi periodi, riducendo i costi di pernottamento.

Spesso,  ci si può fermare anche  in piazzole libere/parcheggi adibiti alla sosta dei camper senza pagare nulla. Ma nei campeggi c’è la comodità di potersi allacciare alla rete elettrica e usare tutti i servizi (bar, ristoranti, lavatrici, piscine, servizi igienici ecc). Certo che l’acquisto o il noleggio di un camper richiedono più risorse economiche rispetto ad una tenda, ma la comodità si paga. E poi quando fuori piove siete all’asciutto, il che non è poco se viaggiate in paesi non troppo caldi!

 

GLI INDISPENSABILI

Il re degli oggetti indispensabili è il materassino gonfiabile, seguito dalla moka per il caffè e dal coltellino multiuso. Aggiungerei anche un sacco a pelo,  una lanterna o torcia a batterie solare e una lampada frontale, che ti lascia le mani libere e non acceca gli altri compagni di tenda. Indispensabile anche saper fare nodi sicuri, non è utile solo in barca, ma anche al momento di montare la tenda, se vuoi andare a pescare, fare trekking o canyoning.

Il sacco a pelo è uno dei primi acquisti da fare.  Considerate bene la pesantezza perché se scegliete un sacco a pelo troppo pesante dormire in estate al mare sarà molto complicato. In commercio si trovano i sacchi a pelo a coperta consigliati in genere per il campeggio estivo, oppure i sacchi a copertura totale… quelli che vi faranno diventare piccole mummie… e che permettono un isolamento termico migliore, ma più adatti all’inverno o alla montagna.

COMPRA UN BARBECUE

E’ di tendenza e ne esistono modelli leggerissimi e con dimensioni minime. Una buona opzione sono quelli da tavolo, più comodi per appoggiare e preparare da mangiare. Un’alternativa chic è la piastra portatile, magari ad induzione che riduce i tempi di cottura e offre programmi diversi. Lo sapevi che su alcune griglie puoi anche cucinare gli spaghetti alle vongole o la paella?

Vi consiglio però di non affidarsi solo al barbecue potreste avere problemi. Per prima cosa acquistate un fornello da campo e di seguito delle pentole in acciaio. Portate poi con voi cibo in scatola e precotto. Ricordate delle posate e almeno una bacinella in cui riporre tutto lo sporco e lavare.

RICORDATEVI ANCHE..

Che abbiate scelto il camper o la tenda poco cambia: lo spirito del viaggiatore slow è già con voi, attento alla natura e desideroso di ritmi rilassati. E sono certa che i vostri viaggi on the road ora non saranno più gli stessi. Buone vacanze e buon camping a tutti!!

 

Share