Villa Franceschini

Un mare d’arte (moderna) a Riccione

Riccione, capitale del divertimento estivo, e non solo, è una città che sa coniugare tante possibilità. La nota località della riviera romagnola, presa d’assalto nei mesi estivi, per le spiagge attrezzatissime e per le rinomate discoteche, offre interessanti suggestioni anche nei periodi meno turistici come l’arte, soprattutto moderna e contemporanea.

Villa Franceschi, una splendida residenza estiva d’epoca, costruita nei primi del Novecento, è stata adibita nel 2005 a Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea. Interessanti collezioni di dipinti impreziosiscono ancor di più un ambiente già suggestivo nella sua essenza di base.

Si tratta di una villa molto curata che si caratterizza per il mix di influenze architettoniche che la compongono: neogotico, neoclassico e art nouveau. Facciate essenziali che lasciano spazio alla terrazza del prim o piano e alla sottostante veranda. Ferro e ghisa compongono gli elementi decorativi degli esterni di Villa Franceschi che strizzano l’occhio alla corrente liberty che caratterizza molte delle residenze e degli edifici del territorio riccionese.

Già l’esterno del villa – museo merita una visita, ma a renderla così speciale sono le sale museali. Le stanze della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Villa Franceschi di Riccione ospitano alcuni degli arredi originali dell’inizio del secolo scorso che si sposano con eleganza alle collezioni di dipinti.

Il Museo conserva la Collezione di Arte Civica e la Collezione Arcangeli, appartenente alla Regione Emilia Romagna. Molte delle opere sono il frutto di concorsi e iniziative realizzate dall’Azienda di Soggiorno di Riccione a partire dal dopoguerra. Non mancano inoltre opere donate dai cittadini a firma di importanti artisti del territorio vissuti nella seconda metà del Novecento.

 

villa franceschini - museo arte contemporanea

 

Tra i nomi più rilevanti degli artisti ospitati nella Galleria di Villa Franceschi spiccano Maceo Casadei, Giulio Turci, Federico Moroni e Alberto Sughi tra i locali. Tra gli artisti nazionali più importanti inoltre presso l’edificio riccionese troviamo Alberto Burri, Vincenzo Satta, Virgilio Guidi, Pompilio Mandelli, Mattia Moreni, Renato Birolli e Ennio Morlotti.

Non solo collezioni permanenti tra le raffinate sale della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Riccione, ma anche importanti mostre temporanee accompagnate da attività culturali di vario genere, laboratori didattici e approfondimenti legati al mondo dell’arte.

Villa Franceschi è aperta al pubblico tutto l’anno, con orari differenziati per l’alta stagione, ovvero quella estiva quando i visitatori sono più numerosi. Da settembre a giugno la galleria può essere visitata dal martedì al venerdì la mattina, mentre nel pomeriggio il martedì, il giovedì e la domenica.

I mesi di luglio e agosto la Galleria è visitabile le mattine da martedì a venerdì e i pomeriggi da martedì a domenica. Il prezzo del biglietto d’ingresso intero è di 3,00 €, mentre il ridotto costa 2,00 €.

Un’ottima opportunità per vivere l’arte moderna e contemporanea durante un week-end di relax nella nota località balneare romagnola. Non mancano le strutture ricettive aperte tutto l’anno, non solo nei mesi estivi, in cui trascorrere qualche giorno così come vacanze più lunghe con tutti i comfort e l’accoglienza tipica della regione. Offerte e promozioni sempre aggiornate sono disponibili sul portale dedicato Hotelriccione.travel, assieme a tanti consigli utili per vivere il territorio.

Share

2 pensieri su “Un mare d’arte (moderna) a Riccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.