stirare, ferro da stiro

Come scegliere il ferro da stiro? Suggerimenti e consigli

Stirare, si sa, non è certo un’attività piacevole, ma se impariamo come scegliere il ferro da stiro giusto potremmo ridurre la fatica e stirare non sarà più il solito tormento casalingo. La domanda che tutte noi ci facciamo è: esiste un modo per rendere questo momento meno faticoso? Ovviamente i vestiti non scompariranno per magia, ma ci sono una serie di trucchi e metodi che renderanno questa attività un po’ meno faticosa.

Innanzitutto, il ferro e l’asse da stiro devono essere di buona qualità. La prima distinzione da fare è quella nell’ambito delle diverse tipologie esistenti di ferro da stiro. Ci sono i ferri da stiro a vapore, a caldaia, e anche i ferri da stiro verticale. La scelta dipende principalmente dalle esigenze di stiratura.

 

ferro da stiro

Ferro da stiro a caldaia o a vapore?

Innanzitutto diciamo che la primaria differenza che si deve valutare è la tipologia di ferro da stiro che volete comprare: a caldaia o tradizionale a vapore? Infatti se avete chiare le differenze fra questi due modelli siete già a buon punto per la scelta del ferro da stiro che fa per voi!

Ciascuna categoria ha i suoi pregi e i suoi difetti: i ferri da stiro tradizionali, ad esempio, sono più compatti rispetto a quelli con caldaia esterna che invece hanno la qualità di essere più maneggevoli e leggeri. Il ferro da stiro tradizionale porta l’acqua in temperatura molto più velocemente ed è generalmente più silenzioso, ma i secondi hanno una maggior capacità di accumulo del serbatoio e quindi necessitano di minori interventi di ricarica.

Chi vuole stirare camice e abiti con uno sforzo minimo, dovrà puntare al ferro da stiro con caldaia. Il motivo? La maggiore quantità di vapore erogata facilita la distensione delle fibre tessili a contatto con la piastra rovente. In pratica il lavoro diventa più semplice. Il ferro da stiro senza caldaia presenta un corpo più compatto, è indubbiamente più facile da conservare (non ingombra) e ha un serbatoio interno che lo rende più silenzioso e veloce da usare.

Queste sono le prime informazioni utili per una scelta consapevole, e visto che il mio vecchio e poco funzionale ferro da stiro ha deciso di andare in pensione, è giunto il momento di iniziare a cercare il modello giusto per le mie esigenze, ma questa volta non ho nessuna intenzione di accontentarmi! Ho cercato tra le tante proposte ma, alcune in particolare hanno catturato la mia attenzione. Si tratta di una selezione di ferri da stiro Philips che hanno proprio le caratteristiche che stavo cercando: tecnologia OptimalTEMP integrata, per stirare qualsiasi tessuto senza regolare la temperatura e poi il sistema Smart Clean, che consente la rimozione del calcare tramite la semplice pressione di un pulsante. Davvero comodo!

I ferri da stiro a vapore Philips sono veloci ed efficaci e risultano quindi la scelta ideale per i piccoli lavori di stiratura. La potente erogazione di vapore permette di terminare il lavoro più in fretta senza attendere che il ferro si riscaldi o si raffreddi quando si passa da un tessuto all’altro. La modalità  DynamiQ fornisce la giusta quantità di vapore automaticamente, in modo che il serbatoio debba essere riempito meno frequentemente.

Per veloci ritocchi il cura tessuti a vapore è una comoda soluzione per eliminare dai vestiti le pieghe, i batteri e gli odori di ogni giorno. Ideale per stirare i vestiti che si sono spiegazzati nell’armadio o che sono stati utilizzati una volta.

ferro da stiro

Le caratteristiche di un buon ferro da stiro

Per essere certe di acquistare un ottimo prodotto si devono prendere in considerazione diversi aspetti del ferro da stiro: il peso, la capacità del serbatoio, la potenza ( un ferro potente si riscalda prima e mantiene costante la temperatura) l’impugnatura, maneggevole e antiscivolo,  il materiale della piastra (acciaio o teflon) e la potenza  del sistema  a vapore.

La possibilità di poter emanare vapore in verticale è un’altra importante caratteristica del ferro da stiro che permette di stirare il tessuto senza toccarlo col ferro, come nel caso di tende e capi delicati che vengono stirati solo con la forza del vapore emanato a distanza.

L’acquisto

A questo punto quale marca scegliere per il miglior ferro da stiro? È sempre meglio affidarsi a marchi qualificati che offrono  la garanzia di avere in casa un ottimo prodotto con funzioni qualificate, affidabili e sicure. E poi una grande casa produttrice, come Philips, assicura sempre un servizio di assistenza puntuale, veloce ed efficiente. Mi ha subito conquistata per la vasta gamma di modelli adatti ad ogni esigenza. Belli, pratici e funzionali..meno tempo per stirare e più tempo per noi stesse!!

#ad

 

Share