Come lisciare i capelli ricci: piastra, phon e stiratura permanente

Tutte le donne con i capelli ricci vorrebbero, magari in un’occasione speciale, sfoggiare una chioma liscia e setosa. Se sono anche crespi c’è una vera e propria necessità di lisciarli per evitare l’indesiderato effetto cespuglio. Ecco allora alcuni suggerimenti utili per ottenere risultati soddisfacenti.

 

Lisciare i capelli con la piastra

La piastra per capelli è uno dei metodi più comodi per ottenere buoni risultati in poco tempo. Il passo più importante è quello di scegliere la piastra più adatta ai propri capelli. In commercio ne esistono molti tipi , differenti per materiale e dimensioni. Il tipo di piastra che oggi risulta più funzionale è, senza dubbio, quella in ceramica. Sceglietene una di media larghezza che ne facilita l’utilizzo.

Per ottenere una chioma perfetta procedete con lo shampoo come fate abitualmente e non dimenticate di utilizzare un balsamo ad effetto lisciante. Procedete con l’asciugatura dei capelli. Questo è un passaggio fondamentale perché l’utilizzo della piastra sui capelli bagnati non è assolutamente consigliabile. Ora dividete i capelli in quattro ciocche e fermateli con delle pinze. Prima di procedere alla stiratura regolate la temperatura della piastra in base alla qualità dei vostri capelli.

Se avete i capelli sottili vi consiglio di non superare i 120°. Diversamente se i vostri capelli sono spessi potete utilizzare una temperatura di massimo 160°. A questo punto potete prendere i capelli a piccole ciocche cominciando da dietro e ripetere l’operazione fino a completamento dell’intera capigliatura. Utilizzare poi un fissatore spray che consente di ottenere risultati più duraturi.

Lisciare i capelli con spazzola e phon

Un metodo molto comune è quello di lisciare i capelli con spazzola e phon. Un risultato perfetto necessita di una serie di accorgimenti e di una certa abilità. Dopo aver fatto lo shampoo ed aver nutrito i capelli con un balsamo, dividete la capigliatura in ciocche che fermerete con dei fermagli. Ora avvolgete ogni ciocca sulla spazzola partendo dalla punta e avvicinate il phon caldo partendo dalla radice e fino alla punta. Procedete in questo modo fino alla fine.

Lisciare i capelli con la stiratura permanente

Un metodo efficace ma, senza dubbio, costoso è la lisciatura permanente. Si tratta di un procedimento adatto alle donne che sono stufe di utilizzare la piastra e che hanno deciso di proporsi con un look liscio per un periodo di tempo abbastanza che varia dai 3 ai 5 mesi.

Si tratta, infatti, di una permanente al contrario che consente di eliminare l’effetto crespo donando alla capigliatura riccia un aspetto più sano e setoso. Il trattamento viene effettuato nei saloni di bellezza specializzati e ha un tempo di impiego piuttosto lungo (almeno tre ore) che varia in base alla lunghezza dei capelli. Il metodo alla cheratina non prevede l’utilizzo di agenti chimici e non danneggia né i capelli ne’ il cuoio capelluto.

Per ottenere risultati davvero soddisfacenti, dopo aver concluso il trattamento, si consiglia di attendere almeno 73 ore prima di lavare o legare i capelli al fine di non compromettere l’effetto lisciante.

Credit: Google immagini #ad

Share

1 pensiero su “Come lisciare i capelli ricci: piastra, phon e stiratura permanente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.