capelli corti

Capelli corti, tendenze primavera/estate 2018

Teste di primavera e capelli corti, che guardano all’estate. Intanto un bel taglio. Ma quando è ben fatto? Quando dona al viso, certo, ma sopratutto se aggiunge un movimento naturale alla massa di capelli, una forma diversa, innovativa, che tutti notano. I tagli adesso hanno un movimento e uno styling ultra femminili per addolcire il viso. Passare a un taglio corto mette in evidenza la vostra femminilità, qualsiasi sia il modo in cui lo portiate . Il taglio corto è sempre un must e facile da gestire.

Portare i capelli corti o cortissimi è il trend per la primavera/estate 2018. Dal caschetto allo stile garçon, in passerella sfilano tutti i tagli capelli più alla moda di sempre. Per non sbagliare la regola è una ed è semplice: i capelli non devono superare l’altezza della spalla.

 

 

Molto spesso le donne tendono ad evitare i tagli troppo corti, soprattutto quando si crede che il proprio viso non sia abbastanza regolare. In realtà, non  occorre un ovale perfetto per sfoggiare un taglio cortissimo, al contrario, se avete un particolare come labbra carnose o degli occhi belli da mettere il risalto, questo genere di taglio può conferire al vostro stile più personalità del taglio lungo. Quindi, se da molto tempo pensate di tagliare, ma non trovate il coraggio, provate e non abbiate paura. In questo caso l’aiuto del parrucchiere è fondamentale, è bene conoscere i tagli di tendenza, ma la cosa più importante è capire quale sia il più adatto al proprio viso.

 

 

Uno dei tagli corti di tendenza nel 2018 è sicuramente il bowl cut, una rivisitazione del taglio a scodella, a metà tra il taglio corto e quello medio, che arriva a coprire appena le orecchie. Scalato ma leggermente gonfio, con ciuffo laterale o frangia frontale aperta o piena, il bowl cut è un must have per chi non vuole osare troppo ma essere sempre alla moda!

Per quanto riguarda le tendenze colore capelli 2018, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta fra quello che tira di più in questo momento. Per cambiare testa, in vista della prossima bella stagione, possiamo infatti lasciarci ispirare da tonalità classiche e chic, ma anche più originali.  Che sia un colore, veloce, semplice, naturale ad effetto long-lasting meglio se organico, senza ammoniaca e formulato solo con componenti vegetali. Se hai la carnagione chiara, il biondo è sempre un evergreen ma puoi puntare anche sul mogano, che parte dal castano scuro e vira delicatamente verso il rubino. Se è media, scegli i toni noce e castagna: l’importante è che le nuance siano brillanti per non fare apparire “piatto” il look. Se sei olivastra, invece, vai sui moka, farà risaltare  al meglio la tua pelle.

 

 

capelli corti

Credit: Google

Share